CHE COSA E' IL CONTO ENERGIA?

By in
46
CHE COSA E' IL CONTO ENERGIA?

Conto energia

Il Conto energia è il nome con cui comunemente si indica il programma europeo di incentivazione in conto esercizio della produzione di elettricità mediante l’utilizzo di impianti fotovoltaici connessi in modo permanentemente alla rete elettrica.

Il Conto energia arriva in Italia attraverso la Direttiva comunitaria per le fonti rinnovabili (direttiva 2001/77/CE), che viene recepita con l’approvazione da parte del Parlamento Italiano del decreto legislativo 387 del 2003. Il Conto Energia è passato attraverso varie fasi, l’ultima è definita dal Decreto Ministeriale DM 19/02/07 Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente (denominato “nuovo” Conto Energia).

Il “nuovo” Conto Energia è subentrato ai precedenti DM del 28/07/05 e del 6/02/06 (primo Conto Energia) in materia di incentivazione dell’energia fotovoltaica.

Le delibere dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas (AEEG) ARG/elt 161/08 e ARG/elt 1/09 hanno modificato ancora il meccanismo d’incentivazione del Conto Energia.

Il finanziamento necessario all’erogazione di questi importi è garantito dal prelievo obbligatorio in bolletta a sostegno delle fonti rinnovabili di energia ed assimilate (Componente A3).

Il Conto Energia è assimilabile ad un finanziamento in conto esercizio, in quanto prevede l’incentivazione delle produzione di energia elettrica. Il proprietario dell’impianto fotovoltaico percepisce somme in modo continuativo e proporzionali alla produzione.

Le somme sono erogate per un periodo di venti anni, a decorrere dalla data di entrata in esercizio dell’impianto e rimangono costanti, non subiscono cioè aggiornamenti ISTAT, per l’intero periodo.

Tuttavia la tariffa incentivante è ridotta progressivamente di circa il 20/o all’anno rispetto alle tariffe indicate nel DM del 19/02/07.

Decreti ministeriali successivi definiranno le tariffe incentivanti per gli impianti che entreranno in esercizio dopo il 2010. Gli incentivi non sono applicabili all’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici per la cui realizzazione siano stati concessi incentivi pubblici di natura nazionale, regionale, locale o comunitaria in conto capitale e/o in conto interessi con capitalizzazione anticipata, eccedenti il 200/o del costo dell’investimento da sostenere per la costruzione dell’impianto stesso.

Rispetto alla precedente disciplina, le modifiche più salienti del Conto Energia riguardano:

  • l’abolizione della fase istruttoria preliminare all’ammissione alle tariffe incentivanti; la richiesta di incentivo deve essere inviata al GSE solo dopo l’entrata in esercizio degli impianti fotovoltaici;

  • l’abolizione del limite annuo di potenza incentivabile, sostituito da un limite massimo cumulato della potenza incentivabile;

  • una maggiore articolazione delle tariffe, con l’intento di favorire le applicazioni di piccola taglia architettonicamente integrate in strutture o edifici;

  • l’introduzione di un premio per impianti fotovoltaici abbinati all’uso efficiente dell’energia.

Il DM supera inoltre due vincoli tecnici dei precedenti decreti:

il limite di 1000 kW, quale potenza massima incentivabile per un singolo impianto;

le limitazioni all’utilizzo della tecnologia fotovoltaica a film sottile, molto utilizzata nell’ambito dell’integrazione architettonica.

Impianti fotovoltaici

Dal 2008 è consentito di realizzare un impianto fotovoltaico suddiviso in più sezioni, ciascuna con la propria tipologia d’integrazione architettonica. La potenza dell’impianto (e quindi la relativa tariffa) è data dalla somma delle potenze di tutte le sezioni che obbligatoriamente bisognerà dichiarare (potenza totale dell’impianto, numero di sezioni e potenza di ogni sezione) al momento della richiesta dell’incentivo per la prima sezione.

Il parallelo alla rete di ciascuna sezione di cui è composto l’impianto dovrà avvenire entro due anni dalla data di entrata in esercizio della prima sezione. Ai fini del raggiungimento del limite massimo di potenza incentivabile previsto dal DM del 19/02/07, pari a 1.200 MW, conta solo la potenza effettivamente realizzata e non la potenza totale dell’impianto dichiarata in fase di registrazione della prima sezione.

La Delibera ARG/elt 161/08 rende ancora più flessibile il meccanismo d’incentivazione rispetto al primo Conto Energia, in particolare si evidenziano i seguenti vantaggi:

la possibilità di collegare più sezioni d’impianto all’interno di una rete interna d’utenza pur rispettando il vincolo imposto dal Decreto 19/02/07, che un impianto fotovoltaico non può condividere il punto di connessione alla rete con altri impianti fotovoltaici.

la possibilità di mettere in esercizio ogni sezione di un impianto come se si trattasse di un impianto a sé. Il beneficio è evidente per gli impianti di grossa taglia per cui si incontrano difficoltà a effettuare un unico parallelo alla rete in una sola data;

Dopo l’entrata in vigore della Finanziaria 2008, il Conto Energia rimane l’unico meccanismo di incentivazione del fotovoltaico, salvo le ultime novità.

Una condizione necessaria all’ottenimento delle tariffe incentivanti è che l’impianto sia connesso alla rete (gridconnected).

Il dimensionamento (nominale) dell’impianto fotovoltaico deve essere di 1 kWp come minimo. L’impianto fotovoltaico deve essere realizzato secondo le normative tecniche previste nell’allegato 1 al DM 19/02/07. Sarà infatti necessario certificare la conformità dei moduli alle normative vigenti, in relazione alla specifica tecnologia utilizzata: CEI EN 61215 per i moduli fotovoltaici in silicio cristallino per applicazioni terrestri e CEI EN 61646 per i moduli fotovoltaici a film sottile per usi terrestri.

Infine l’impianto deve essere eseguito a regola d’arte come prescritto dalla guida alla realizzazione di sistemi di generazione fotovoltaica collegati alla reti di media e bassa tensione che la nostra azienda adotta.

Blogger Daniele G.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *